Scopriamo insieme la Wunda Chair

Wunda Chair

Wunda Chair: uno dei macchinari più stravaganti nel Pilates

Tra gli attrezzi ideati da Joseph Pilates, la Wunda Chair è sicuramente il più curioso.
Il nome “sedia” non ci deve trarre in inganno: non è qualcosa di comodo e rilassante. È uno strumento creato per consentire agli allievi più avanzati un workout a domicilio.

Questo macchinario infatti, date le piccole dimensioni, poteva tranquillamente collocarsi in un medio o piccolo appartamento e, rovesciato, essere utilizzato come una poltroncina qualunque.

Ispirata alla pedana di un acrobata circense, è a forma di cubo con un pedale agganciato a due molle.
A seconda della tipologia dell’esercizio che si andrà ad eseguire, le molle sono calibrate dall’insegnante per offrire una maggiore o minore resistenza.

Wunda Chair aperta e chiusa

A differenza di attrezzi come la Reformer e la Cadillac, che consentono un lavoro da distesi (per cui in totale scarico), qui occorre già possedere una buona Powerhouse poiché, al massimo, si inizierà ad eseguire l’esercizio in posizione seduta.

Amata dagli uomini per il potenziamento della parte superiore. Adorata da ginnasti e danzatori per la serie di esercizi intermedi ed avanzati indicati per sviluppare l’equilibrio proprio grazie alla difficoltà che si ha nello stare in piedi sopra di essa.

Esercizi con la Wunda Chair

un esercizio con la Wunda Chair

Non tutti sanno che, per gli allievi più esperti, è possibile performare una intera lezione utilizzando esclusivamente la Wunda Chair.
Proponiamo di seguito una selezione di tre esercizi, specifici o modificati, eseguiti con questo macchinario:

Push Down (Livello base ★)
Uno dei primi cinque esercizi basic, si esegue in piedi di fronte alla Wunda Chair.
Si parte srotolando la schiena in avanti fino a raggiungere il pedale con le mani.
Le braccia rimangono stese, il bacino non va indietro, gli addominali sono tenuti mentre la lombare è rotonda.
Si abbassa il pedale facendo attenzione a non portare indietro il bacino e ad utilizzare la muscolatura della pancia.
Più il pedale scende, più la schiena si arrotonda e si distende.
È necessario molto controllo per evitare sbilanciamenti oppure un uso eccessivo delle braccia e delle spalle invece che della Powerhouse.


Footwork (Livello intermedio ★★)
Sono sostanzialmente gli stessi esercizi che troviamo in Reformer con la differenza che qui sono eseguiti in posizione seduta.
La schiena deve essere eretta e sostenuta da una buona muscolatura addominale, spalle rilassate.
La difficoltà, oltre alla posizione, è data dalla resistenza del pedale che, abbassandosi e rialzandosi, non deve in nessun modo modificare la postura del corpo.
Si eseguono gli esercizi Toes, Arches, Heels mentre Tendon Stretch è eseguito in piedi di fronte alla Wunda Chair e con i piedi sopra il pedale.


Star (Livello avanzato ★★★)
Esercizio avanzato di chiara ispirazione circense.
Si parte con un piede sopra il pedale, la gamba dritta, allineata con anca e ginocchio.
L’altra gamba è stesa lateralmente ed allungata, una mano sulla base della Wunda Chair, il braccio contrario piegato con gomito aperto e mano dietro la nuca.
La Powerhouse deve essere molto forte ed il corpo, come una stella, allungato verso le direzioni date dagli arti.
Inizialmente si prova solamente a sentire questa posizione, successivamente gli studenti più avanzati dovranno cercare di sollevare il pedale restando in equilibrio.