Demo

"Se la tua colonna vertebrale è inflessibile e rigida a 30 anni, sei vecchio; se è completamente flessibile a 60, sei giovane."

Joseph Hubertus Pilates

  • Home

Da Mean’s Health

mh1-bolognapilatesmh2-bolognapilates

Pilates corpo mente e spirito

L’articolo integrale è su Men’s Health di settembre 2014

Vuoi allenarti per il tuo record di sollevamento pesi? o per i 5000 metri piani? Vuoi eccellere nel tennis, in bicicletta o nel nuoto? e allora devi scegliere il tuo sport e puntare solo su quello. Oppure vuoi allenarti per stare bene ed avere un fisico eccellente 24 ore al giorno, 12 mesi l’anno e per tutta la vita, ovunque tu sia, in qualsiasi situazione? E allora devi fare Pilates! Mentre infatti tutti gli sport e tutti gli allenamenti sono mirati a prestazioni e risultati particolari e misurabili con un cronometro e una bilancia, il Pilates punta ad educare il corpo e a usarlo bene 24 su 24 e 12 mesi l’anno, non solo in palestra ma per tutta la vita, da quando ti alzi la mattina a quando vai a dormire la sera, quando sei in ufficio o in vacanza, quando ti muovi e quando stai fermo… e i suoi risultati li puoi misurare subito con una vita migliore!

8 questioni interessanti sulla fascia

fascia

La struttura miofasciale, anche chiamata fascia, sta godendo di una grande attenzione nell’industria del fitness ed è uno degli argomenti più in voga nelle conferenze, workshop e pubblicazioni degli ultimi tempi. Tuttavia, una volta attenuatasi l’attenzione attorno alla novità, tra i professionisti del settore resta un grande interrogativo: “Tutto ciò è molto interessante, ma come applicare questa nuova conoscenza alle modalità di allenamento?” 

Un buon punto di partenza per rispondere a questa domanda si trova negli articoli di Thomas Myers, per esempio quello pubblicato in IDEA Fitness Journal nell’aprile del 2011 dal titolo “Fascial Fitness: Training in the Neuromyofascial Web” che mette a disposizione dei professionisti del fitness un arsenale di idee e di ricerche su come allenare la rete miofasciale. Se ciò stimola la vostra curiosità verso approfondimenti ulteriori, si può far riferimento al libro di Myers del 2001 Anatomy Trains: Myofascial Meridians for Manual and Movement Therapists (Churchill Livingstone),  in italiano Meridiani miofasciali. Percorsi anatomici per i terapisti del corpo e del movimento (Tecniche Nuove, 2006) che offre una prospettiva unica sulla struttura interna del corpo e la cui pubblicazione ha provocato ulteriori ricerche sulla fascia e tessuto connettivo e sul loro ruolo e funzione nel movimento umano. 

In questo articolo vengono offerti otto punti chiave da considerare quando si parla di struttura miofasciale e fitness: